venerdì 30 luglio 2010

Stanotte ho sognato....

Premessa: oggi poco humor, nel mio post, piuttosto riflessioni semi serie. Passatemela, è uno di quei giorni che mi sono svegliata col Blues.


Sarà stata colpa di Biancaneve (ieri sera ero sola, quindi cinema impegnato), saranno stati i 36 che iniziano a farsi sentire (mentre scrivo calcolo che sono nata tra mezz'ora) oppure il fatto che ieri il Biscottino, pur essendo stato un terremoto tutto il giorno, tutto sommato non mi ha fatto troppo sclerare. 
Stanotte ho sognato un altro Biscottino. Che somigliava in maniera inquietante a mio nipote A. Però era mio. I dettagli del sogno sono confusi, ricordo solo che lo allattavo (senza impazzire come è successo col Biscottino) e che nel sogno c'erano sia Amo' che la mia amica del cuore.
Diego, bisogna precisarlo, non è stato esattamente un arrivo preventivato. È stato da me fortemente voluto, quando ho saputo che c'era, ma non cercato in partenza. 
Ecco, oggi che compio 36 anni il mio più grande desiderio è avere un altro bambino. Magari stavolta coscientemente.
Possibilmente prima che le forze mi abbandonino definitivamente. 
La bestia (leggi SFM, SindromeFibroMialgica) per il momento sembrerebbe darmi tregua. Si accentua molto sotto stress, ma per il momento non sono ancora "masticata" dai dolori come mi è successo un paio di anni fa, prima del fatidico 26 giugno.
Magari anche prima di farmi l'intervento allo stomaco per l'ernia iatale, visto che una gravidanza rischierebbe di mandare a tarallucci e vino tutto il lavoro.

Insomma, sì, la Voglia di Bis - Maternità da qualche tempo è davvero forte. Così mi soffermo a pensare a questo pesciolino che ancora non c'è (e chissà se ci sarà mai) ed immaginarlo assieme al Biscottino. Chissà se avrebbe il suo stesso carattere? Chissà se la notte dormirebbe tutto di filato come lui, oppure mi farebbe impazzire? Chissà se anche lui mi verrebbe incontro a bocca spalancata per darmi la sua versione personale di un bacio?

Così, penso al Biscottino, a quanti progressi ha fatto, in 16 mesi e mezzo; il Biscottino che è il moto perpetuo, ma è dolcissimo. Che è cocciuto come un mulo, ma spiritoso. Sì, è spiritoso. A modo suo, ovvio, ma è spesso buffissimo e sospetto che lo faccia anche di proposito.
E poi ride. Ah, viva il cielo, ride sempre, o quasi. Di gusto. Ride quando Isottona lo fa cadere e gli fa lo shampoo, ride quando mi tira giù tutti i dvd dalla mensola, ride quando la gatta scappa terrorizzata perchè lui (soprannominato anche Attila) ha appena tentato di depilarla a mano.
Ripenso a quei 3,640 di peso, a quelle manine grandi per un neonato ma comunque piccole piccole, e guardo ora quelle mani capaci di tante cose: di tenere in mano una posata, di mettere in pila i cubi, di mangiare, di rifilare manate 'ndo cojo cojo e sì, anche di fare le carezze alla mamma dicendo "Caa - a" (che immagino sia la sua espressione di "cara").
Ripenso a quell'esserino minuscolo, che si attaccava al seno come un piranha (salvo poi addormentarsi dopo TRE minuti, ecco perchè scleravo) e lo guardo adesso, che si mangia un intero piatto di pennette al salmone (un pescivoro, mio figlio) e due pere.
Quel fagottino che era perennemente attaccato al mio bracco sinistro e che adesso corre per tutta casa e sbatte ogni due per tre, perchè è distratto come il padre ed imbranato come la madre.
Quel cosino urlante che ancora non parla (manco a parlarne, scusate il gioco di parole) ma che si fa capire bene quando vuole, come direbbe Vasco.
A volte è una fatica enorme, ma sì, ne vale la pena. Perchè poter godere di questo esserino che si evolve, che diventa grande, che un giorno sarà un uomo, mi da una gioia senza pari.

Quindi, oggi che è il mio giorno, vorrei che il Gran Capo lassù ascoltasse i desideri di una mamma: non chiedo molto, soltanto un lavoro più o meno stabile per il papà del mio Biscottino. Niente di trascendentale, basta che ci paghiamo l'affitto e le bollette. Non abbiamo bisogno di molto, tante cose le faccio io in casa. Solo un lavoro. Così magari, mettiamo in cantiere un altro Biscottino.

".... I know how busy you must be, 
       But hey, God,
       Do you ever think about me?"
                              (J.Bon Jovi, R.Sambora)

PS: sono nata da quasi un quarto d'ora... Tanti auguri a meeeeee!

8 commenti:

  1. Auguri!!
    Ho conosciuto ieri il tuo blog e ho continuato a pensare alle tue parole per tutta la serata... Sai cogliere certe delicate sensazioni e le tue parole mi hanno molto coinvolta.

    Grazie! Ancora AUGURIIII!!!

    mammasidiventa.blogitaly.net

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri Vale! E tanti auguri soprattutto per il tuo sogno bello, che ti si realizzi in toto con il babbo lavorante e il pesciolino in agguato.
    Baci virtuali

    RispondiElimina
  3. Ricambio il sostegno e mi aggiungo agli auguri di Julez.
    Bon Jovi spacca sempre! Forza eighties!

    RispondiElimina
  4. Augurissimi Vale, per il tuo compleanno e per il bellissimo nuovo progetto.
    Grazie per essere passata a farmi un saluto e naturalmente buone vacanze!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti per gli auguri e per i bellissimi commenti... Mi fate commuovere! Oh, basta eh! Mica vorrete una Fulminata col moccino al naso! =)

    RispondiElimina
  6. Ancora auguroni Vale!
    Ti capisco Vale,specie perchè anche Samu è arrivato all'improvviso.
    Vedrai che come è arrivato Diego,arriverà anche il bis,credici ^_^

    RispondiElimina
  7. Tesora! Innazitutto tanti, tansissimi auguri! E poi: ma lo sai che anch'io ho una voglia pazza di bismaternità (qualche giorno fa ho scritto un post in merito)? Ancora una cosa in comune! Peraltro, siamo anche abbastanza vicine geograficamente parlando. Io vivo a Latina e tu se non ricordo male sei di Roma, vero?
    mammasidiventa.ilcannocchiale.it

    RispondiElimina
  8. @Sara: il problema non è tanto crederci, ma riuscire a metterci nella condizione di poterlo fare... Già adesso ci stanno praticamente mantenendo i suoceri (io di mia madre non ho notizie da dicembre scorso) per me sarebbe tremendo accollare loro anche un altro nipotino.
    Che dire, speriamo bene!

    @mammasidiventa: hehe, avevo immaginato che il tuo post celasse, sotto sotto, un desiderio anche tuo... Sì, io sono di Roma, ma vivo a Colleferro... Praticamente siamo moooolto vicine =))

    RispondiElimina